Aggiornamento delle norme UE sulla sicurezza dei giocattoli

Gentile Cliente,
Martedì 20 febbraio 2024, il Comitato per il mercato interno e la protezione dei consumatori ha approvato all’unanimità, la sua posizione sull’aggiornamento delle norme UE sulla sicurezza dei giocattoli. Il testo, che converte anche l’attuale direttiva in un regolamento, risponde a una serie di sfide emergenti, tra cui i cambiamenti nelle abitudini di acquisto da parte dei negozi online e il maggiore utilizzo delle tecnologie digitali.

Divieto di sostanze chimiche nocive
Per migliorare la protezione della salute dei bambini, il regolamento continua a vietare le sostanze cancerogene e mutagene o tossiche per la riproduzione (CRM). Il testo adottato vieta inoltre le sostanze chimiche dannose per il sistema endocrino o respiratorio e tossiche per organi specifici.

Rafforzamento dei controlli
La bozza di regolamento prevede che i produttori creino dei passaporti digitali per ogni giocattolo, che descrivano in dettaglio la conformità alle norme pertinenti. Questo migliorerà la sorveglianza del mercato e rafforzerà le ispezioni doganali alle frontiere. I deputati aggiungono che i consumatori dovrebbero anche avere un facile accesso alle informazioni sulla sicurezza, ad esempio tramite un codice QR. I deputati esortano inoltre la Commissione a sostenere e guidare le PMI produttrici di giocattoli nell’esecuzione delle valutazioni di sicurezza e nell’adempimento dei requisiti del passaporto del prodotto.

Sicurezza, protezione e privacy nella progettazione
Per evitare sovrapposizioni con le norme UE esistenti, i deputati specificano che i giocattoli digitali dotati di intelligenza artificiale dovranno essere conformi alla legge sull’intelligenza artificiale, che li classifica ad alto rischio e li sottopone a valutazioni di terzi, gestione del rischio, trasparenza e supervisione umana.
In base alle norme di sicurezza informatica dell’UE, anche i giocattoli connessi a Internet che presentano funzioni interattive sociali (ad esempio, parlare o filmare) possono richiedere una valutazione di conformità da parte di terzi. La valutazione di sicurezza dovrà prendere in considerazione i rischi per la salute e, se del caso, per la salute mentale, per garantire gli standard più elevati per il benessere dei bambini.
I giocattoli devono inoltre essere conformi alle norme sulla sicurezza generale dei prodotti recentemente aggiornate, ad esempio per quanto riguarda le vendite online, la segnalazione degli incidenti, il diritto dei consumatori all’informazione e ai rimedi.

I prossimi passi
Il progetto di relazione sarà ora sottoposto a votazione in una delle prossime sessioni plenarie e costituirà la posizione del Parlamento in prima lettura. Il dossier sarà seguito dal nuovo Parlamento dopo le elezioni europee del 6-9 giugno.

Il contesto
Nonostante il mercato dell’UE sia tra i più sicuri al mondo, i giocattoli pericolosi finiscono ancora nelle mani dei consumatori. Secondo l’EU Safety Gate (il sistema di allarme rapido dell’UE per i prodotti di consumo pericolosi), i giocattoli sono stati la categoria di prodotti più notificata, rappresentando il 23% di tutte le notifiche nel 2022 e il 20% nel 2021.
In breve:
• Proteggere i bambini dalle sostanze chimiche più dannose come gli interferenti endocrini
• Un passaporto digitale dei prodotti per facilitare i controlli alle frontiere e informare i consumatori
• I giocattoli digitali devono essere conformi agli standard di sicurezza, protezione e privacy
• I giocattoli sono stati i prodotti più notificati nel sistema di allerta dell’UE per i prodotti pericolosi nel 2022
• Le nuove norme mirano a ridurre il numero di giocattoli non sicuri venduti nel mercato unico dell’UE e a proteggere meglio i bambini dai rischi legati ai giocattoli.

I nostri esperti restano a disposizione per chiarimenti e consulenze.